Tisana di Valeriana 50gr

Valeriana, Tisana 70g

6.90 €

Provenienza: Prodotto della nostra terra!
Contenuto: Valeriana (Valeriana officinalis), radice
Confezione da: barattolo in vetro 70 gr
A cosa serve: Ansia, insonnia, stress e nervosismo per la sua azione rilassante e sedativa. Colite per la sua azione antispasmodica.
Proprietà: antispasmodico, ansiolitico, rilassante, sedativo.

🕘  la spedizione avviene ogni lunedì, martedì e mercoledì, consegna mediamente in 24-48 ore.

SKU: valeriana-tisana. Categoria: . Tag: .

› Valeriana

Consigli d’uso: Infuso: un cucchiaino di valeriana, 1 tazza d’acqua (circa 250 ml). Versare la valeriana nell’acqua bollente, spegnere il fuoco, coprire e lasciare in infusione per 10 min. Filtrare l’infuso e berlo, per usufruire dell’azione antispasmodica e sedativa, prima di andare a dormire.

Avvertenze: La valeriana può avere alcuni effetti collaterali, specie in caso di uso continuo e prolungato. Quando ciò accade, è possibile l’insorgenza di sintomi come: emicrania, pressione alta, insonnia e eccitabilità. Per cui è consigliato un uso occasionale e mai prolungato di questa pianta. Tenere lontano dai bambini piccoli e custodire in un luogo asciutto, lontano dalla luce diretta del sole.

Controindicazioni: E’ controindicata in gravidanza, durante l’allattamento, e ai bambini di età inferiore ai 6 anni.
 La valeriana non dovrebbe essere usata in concomitanza con barbiturici, altri sonniferi e tranquillanti, perché potrebbe verificarsi un potenziamento di questi farmaci.

Descrizione: La radice della pianta di Valeriana, dall’inconfondibile odore sgradevole, contiene oli essenziali (esteri dell’acido valerianico, esteri dell’acido valerico, cariofillene, terpinolene, valerenolo, valerenale e composti diterpenici noti col nome di iridoidi), alcuni alcaloidi (valerina, actinidina, catinina e alfa-pirrilchetone) e flavonoidi (linarina, 6-metilapigenina ed hesperidina).

Il meccanismo d’azione dei suoi costituenti è abbastanza conosciuto. Si deve agli esteri degli acidi valerianici e agli iridoidi la capacità di inibire l’enzima (acido gamma-aminobutirrico transaminasi) preposto alla degradazione metabolica del neurotrasmettitore gamma-aminobutirrico (GABA). Questo mediatore chimico è responsabile nella regolazione dell’eccitabilità neuronale in tutto il sistema nervoso della sensazione di rilassamento anche dell’induzione del sonno. Non a caso, molti farmaci ad azione calmante, miorilassante, anticonvulsivante e ipnotica, agiscono stimolando i recettori del GABA (in termini tecnici si dice che sono suoi agonisti recettoriali).

Per la presenza di questi principi attivi, la valeriana possiede proprietà sedative, rilassanti e ipnoinducenti, cioè favorenti il sonno. Riducendo il tempo necessario per addormentarsi e migliorandone la qualità, la valeriana è indicata in caso di insonnia. Ha inolre un effetto rilassante molto utile per chi soffre di stati d’ansia.

Infine, pare che alcuni dei terpeni e dei flavonoidi possano fare da agonisti con i recettori dell’adenosina ed essere in parte responsabili dell’azione spasmolitica sulla muscolatura liscia, utile in caso di crampi e sindrome dell’intestino irritabile (colite).