Tisana di TImo, sommità fiorite
Tisana di TImo, sommità fioritePianta di TImo Vulgaris

Timo Vulgaris, tisana 70g

6.00 €

Provenienza: Prodotto della nostra terra!
Contenuto: Timo (Thymus vulgaris), foglie e sommità fiorite
Confezione da: 70 gr
A cosa serve: Patologie dell’apparato respiratorio: tosse, mal di gola, raffreddore, sinusite, bronchite, polmonite, broncopolmonite, pertosse, ecc. Aggiunto alla carne e al pesce, o una tisana calda al timo, assunta dopo mangiato, migliora nettamente la digestione. La tisana di timo è particolarmente efficace in caso di emicranie e assunta al mattino, al posto del latte o del classico tè, dona freschezza e lucidità mentale. La tisana ha proprietà antinfiammatorie e disinfettanti, per cui può essere usata come colluttorio per fare dei gargarismi nei disturbi del cavo orale (mal di gola, gengiviti, mal di denti, ascessi, afte in bocca, ecc.). Aiuta a liberarsi dei parassiti intestinali. Il timo è efficace anche per il trattamento delle infezioni delle vie urinarie (cistite).

Proprietà: balsamico, antisettico, antimicrobico, antifungino, antivirale, vermifugo, digestivo

🕘  la spedizione avviene ogni lunedì, martedì e mercoledì, consegna mediamente in 24-48 ore.

› Timo Vulgaris

Consigli d’uso: Infuso. Del timo si utilizza un cucchiaino di foglie e sommità fiorite essiccate (circa 2 grammi) su una tazza d’acqua (250 ml). Si porta l’acqua in ebollizione, poi si spegne e si versa il timo, lasciandolo riposare 10 minuti. Poi si filtra e si beve. Da bere 2-3 tazze di tisana di timo al giorno. Per un litro d’acqua si usano circa 5 g di timo (dose massima consigliata).

Avvertenze: Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in un luogo fresco e asciutto.

Controindicazioni: Il timo non è indicato durante la gravidanza e l’allattamento.

Descrizione: Il genere Thymus appartiene alla famiglia delle Labiateae e comprende circa 350 specie di piante tra le quali il timo comune (Thymus vulgaris) originario del Mediterraneo Occidentale.

Le virtù del timo sono legate alla presenza di un particolare fenolo: il timolo, potente antisettico, antispasmodico e vermifugo.

Le sue proprietà antisettiche sono conosciute sin dall’antichità e nell’”Herbario novo”, un saggio rinascimentale sulle piante medicinali, il timo veniva consigliato, cotto nel vino, per combattere l’asma e le infezioni della vescica. Inoltre, fino al primo dopoguerra, la maggior parte dei disinfettanti più diffusi era a base di timo.

Potente digestivo e carminativo, è efficace contro le infezioni alle vie urinarie e le infiammazioni dell’apparato respiratorio ed è un ottimo rimedio contro la tosse, asma, bronchite e raffreddore per le sue proprietà balsamiche e fluidificanti.
Le caratteristiche aromatiche del timo sembrerebbero utili per contrastare il mal di testa.