Tisana di Ortica
Tisana di OrticaTisana di Ortica foglie

Ortica, Tisana 50g

8.00 €

Provenienza: Prodotto della nostra terra!
Contenuto
: Ortica (Urtica dioica), foglie 95%, fusti 5%
Confezione da: 50 gr
Proprietà: anti-anemica, depurativa, antinfiammatoria, alcalinizzante, diuretica, rimineralizzante, tonica, ricostituente, emostatica (blocca le emorragie), astringente, digestiva, galattogena (aumenta la produzione di latte materno), ipoglicemizzante (riduce la glicemia), antigottoso, antireumatico (riduce i reumatismi).
A cosa serve: cancro (essendo un eccellente depurativo del sangue), anemia, stanchezza, ritenzione idrica (cellulite e gonfiore di mani e piedi), prostata (prostatite, ipertrofia prostatica benigna), cistite (riduce l’infiammazione delle vie urinarie), diarrea (azione astringente), favorisce la digestione, diabete (riduce la glicemia), gotta e acidi urici alti (favorisce l’eliminazione degli acidi urici), osteoporosi (contiene calcio), rinforza unghie, denti e capelli (azione rimineralizzante), mestruazioni abbondante e perdita frequente di sangue dal naso (azione emostatica, riduce le perdite di sangue). La tisana, assunta in fase di allattamento, aumenta la produzione di latte materno.

🕘  la spedizione avviene ogni lunedì, martedì e mercoledì, consegna mediamente in 24-48 ore.

Salva

Salva

Salva

› Tisana di Ortica

A cosa serve: cancro (essendo un eccellente depurativo del sangue), anemia, stanchezza, ritenzione idrica (cellulite e gonfiore di mani e piedi), prostata (prostatite, ipertrofia prostatica benigna), cistite (riduce l’infiammazione delle vie urinarie), diarrea (azione astringente), favorisce la digestione, diabete (riduce la glicemia), gotta e acidi urici alti (favorisce l’eliminazione degli acidi urici), osteoporosi (contiene calcio), rinforza unghie, denti e capelli (azione rimineralizzante), mestruazioni abbondante e perdita frequente di sangue dal naso (azione emostatica, riduce le perdite di sangue). La tisana, assunta in fase di allattamento, aumenta la produzione di latte materno.

Consigli d’uso: un cucchiaino da caffè di ortica essiccata per una tazza d’acqua (250 ml). Oppure 5 g di erba essiccata per un litro d’acqua. Da lasciare in infusione in acqua bollente per 10 minuti e poi filtrare. Bere 2-3 tazze al giorno. E’ consigliata l’associazione con l’equiseto in caso di anemia, osteoporosi, capelli, denti e unghie fragili. E’ consiglia l’associazione con l’epilobio in caso di affezioni della prostata e delle vie urinarie (prostatite, ipertrofia prostatica, cistite, ecc.).

Avvertenze: Non superare la dose giornaliera raccomandata. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in un luogo fresco e asciutto.

Controindicazioni: E’ sconsigliato l’uso della pianta in gravidanza poichè stimola la motilità dell’utero. Non va assunta in concomitanza di farmaci diuretici in quanto ha già proprietà diuretiche e potrebbe causare un abbassamento della pressione.

Descrizione: L’ortica (Urtica Dioica) è una pianta perenne, della famiglia delle urticacee, molto diffusa nel nostro territorio. Cresce spontanea praticamente ovunque: nei campi, nei terreni incolti, a bordo strada, lungo i fiumi e la troviamo fino ad un’altitudine di circa 2500 metri. Le foglie e i rami sono ricoperte da peli urticanti, saturi di acido formico (si, proprio quello presente nelle formiche) che a contatto con la pelle crea una reazione urticante. Tale azione urticante però è annullata con la cottura, anche breve, delle foglie e dei rami.

La grande quantità di principi attivi noti, e altri ancora non studiati a fondo nel loro insieme, fanno dell’ortica una delle piante con il maggior numero di proprietà medicinali. Le foglie contengono clorofilla in abbondanza, il colorante verde del mondo vegetale (la cui composizione chimica è molto simile a quella dell’emoglobina che tinge di rosso il nostro sangue) che conferisce alla pianta una spiccata proprietà antianemica. Si usa contro l’anemia causate da mancanza di ferro o da perdite di sangue, perché il ferro e l’acido folico, in essa contenuti, stimolano la produzione dei globuli rossi.

La pianta possiede anche proprietà vasocostrittrice (contrae i vasi sanguigni) ed emostatica (ferma le emorragie), quindi è impiegata specialmente nei casi di emorragie nasali e uterine. È utilissima inoltre per le donne che soffrono di mestruazioni abbondanti.

L’ortica è consigliata anche in caso di convalescenza, denutrizione e di esaurimento, perché le foglie sono ricchissime di sali minerali, specialmente di silicio, che stimola il sistema immunitario, di fosforo, magnesio, calcio, manganese e potassio; e di vitamine A, C e K, che la rendono remineralizzante, ricostituente e tonificante.

Ha inoltre azione depurativa, diuretica e alcalinizzante: è indicata in caso di gotta, affezioni reumatiche, di artrite, iperglicemia e cistite; e in generale, quando occorre produrre un’azione disintossicante.

L’ortica ha una grande capacità di alcalinizzare il sangue e facilita l’eliminazione dei residui acidi del metabolismo, che sono strettamente legati a tutte queste malattie.

Si ottengono buoni risultati del suo impiego nei disturbi degli organi dell’apparato digerente, grazie alla sua attività digestiva, perché contiene piccole quantità di cretina, un ormone prodotto da alcune cellule del nostro intestino, che stimola la secrezione del succo pancreatico e la motilità dello stomaco e della cistifellea: l’ortica facilitata così la digestione e migliora la capacità di assimilare i cibi.

Grazie alla presenza di tannini possiede anche proprietà astringenti ed è perciò usata con successo per fermare la per fermare la diarrea, in caso di colite o di dissenteria.

Infine l’ortica possiede un’azione galattogena, dovuta alla capacità di aumentare la secrezione del latte materno, e perciò è consigliabile durante l’allattamento.