TISANA BIANCOSPINO
TISANA BIANCOSPINO, FOGLIE E FIORITISANA BIANCOSPINO, FIORI

Biancospino, Tisana 100g

7.00 €

Provenienza: Prodotto della nostra terra!
Contenuto: Biancospino (Crataegus monogyna), fiori e foglie
Confezione da: 100g
A cosa serve: ipertensione, tachicardia, aritmia, scompensi cardiaci, palpitazioni, extrasistoli ventricolari, angina pectoris, ansia, insonnia, nervosismo e vertigini
Proprietà: ipotensiva, cardiotonica, antiaritmica, antisclerotica, vasodilatatrice coronarica, ansiolitica, sedativa e spasmolitica.

clock

Consegna in 1-3 giorni

Salva

Salva

› Tisana di Biancospino

Consigli d’uso: Infuso. Si usa un cucchiaino di fiori essiccati di Biancospino su una tazza d’acqua (250 ml). Si porta l’acqua in ebollizione, poi si spegne e si versano i fiori essiccati, lasciando riposare 10 minuti. Poi si filtra e si beve. Da bere 2-3 tazze di tisana di biancospino al giorno. Per un litro d’acqua si usano circa 5 g di fiori essiccati (dose massima consigliata).

Avvertenze: Non superare la dose giornaliera raccomandata. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in un luogo fresco e asciutto

Controindicazioni: In letteratura non sono segnalati casi importanti di tossicità al biancospino: infatti, la somministrazione, anche quando prolungata, di estratti di questa droga sembra essere piuttosto sicura, fatta eccezione per chi assume, contemporaneamente, farmaci ad azione diretta sul cuore. Prima di assumere tisane o estratti di biancospino è consigliata la consultazione medica in caso si assumano beta-bloccanti, sostanze di derivazione digitalica o farmaci ad azione bradicardizzante, onde evitare un potenziamento dell’effetto finale.

Descrizione: Il biancospino è da sempre conosciuto come la pianta del cuore. I frutti e soprattutto i fiori di questa pianta contengono particolari flavonoidi in grado di esercitare un’azione estremamente benefica sul cuore e sulla circolazione cardiaca.

Questi principi attivi conferiscono una spiccata attività cardioprotettiva, perché inducono la dilatazione delle arterie coronariche che portano il sangue al cuore, migliorando così l’afflusso del sangue con conseguente riduzione della pressione arteriosa. Il suo impiego è quindi indicato nei casi di ipertensione, lieve o moderata, specie se di origine nervosa.
Ha proprietà cardiotoniche dovute alla presenza di proantocianidoli, che agiscono da un lato sul potenziamento della forza contrattile del cuore; e dall’altro sulle alterazioni della funzionalità cardiaca. Questi componenti riducono la tachicardia, extrasistole e aritmie e prevengono le complicanze nei pazienti anziani, a rischio di angina pectoris o infarto, affetti da influenza o polmonite.
La vitexina, principio attivo presente nel biancospino, agisce come spasmolitico, sedativo e ansiolitico naturale. Quest’azione sedativa e rilassante è utile soprattutto nei pazienti molto nervosi, nei quali riduce l’emotività, negli stati di ansia, agitazione, angoscia, e in caso d’insonnia.