Chi è Padre Romano Zago?


Padre Romano Zago nasce in Brasile l’11 agosto del 1932. Diventa frate francescano dopo aver approfondito studi filosofici e linguistici; successivamente affronta viaggi ed esperienze che lo avvicinano allo studio dell’Aloe sia in Israele e successivamente in Brasile.

aloe di padre zago

Padre Romano Zago

Nel 1980 é attivo in una comunità di Rio Grande (Brasile), nelle Baraccopoli in cui viveva, mentre morire di stenti era frequente, morire di cancro era un evento rarissimo.

Padre Zago ebbe modo di assistere a varie guarigioni in seguito alla somministrazione di una mistura composta di Aloe Arborescens, miele e distillato. Questa ricetta risulterebbe particolarmente efficace perché l’azione vasodilatatrice dell’alcol rende i principi attivi dell’Aloe totalmente disponibili all’organismo umano e il miele, oltre a rendere la ricetta più dolce al palato, ne potenzia gli effetti e aumenta i tempi di conservazione del prodotto finale.

La ricetta dalla tradizione popolare brasiliana, è stata ulteriormente perfezionata da Padre Zago e oggi porta il suo nome “la Ricetta di Padre Zago“.

 

Ricetta di Padre Zago: a cosa serve?


La ricetta di Aloe di Padre Zago, (scopri le proprietà dell’Aloe) è un unione tra succo, polpa e buccia ed è realizzato in maniera naturale senza conservanti, è utilizzabile da tutti, malati, sportivi, anziani, bambini, sia a scopo preventivo che curativo. E’ molto usato anche per diete di vario genere dove grazie alle sui componeti nutritive si dimostra essere un ottimo integratore alimentare.

Aiuta a regolarizzare l’intestino, a riequilibrare e rafforzare tutto il sistema immunitario, aiutando l’organismo nella lotta contro virus, funghi, batteri e infiammazioni di vario genere. E’ un energizzante e ricostituente naturale da consumare esclusivamente fresco!

 

Dove acquistare la ricetta di Padre Zago?


Da anni mi impegno per ottenere un prodotto che rispecchi la filosofia e l’operato di Padre Romano Zago. Ho seguito meticolosamente le sue istruzioni e ho aggiunto la mia esperienza nella coltivazione delle piante di Aloe, ottenendo un prodotto eccellente:

  • Eccellente rapporto qualità prezzo (dal produttore al consumatore)
  • Realizzato artigianalmente secondo le istruzioni di Padre Zago
  • Preparato sempre fresco, poco prima dell’arrivo a casa vostra
  • Le foglie vengono lavorate in oscurità subito dopo il raccolto
  • Le piante sono coltivate a terra in aperta campagna nelle colline marchigiane

aloe arborescens frullato di padre zago

Puoi acquistare il prodotto qui

Succo fresco di Aloe Arborescens.
Realizzato come da ricetta di Padre Romano Zago

ACQUISTA

Intervista di Padre Zago


Il 2 settembre del 2014, Padre Zago è stato protagonista di un programma, nell’evento organizzato da La Bassanese (libreria di Bassano del Grappa) in collaborazione con JoiTV per la rubrica Incontri Senza Censura. Un’intervista a mio avviso molto interessante dove Padre Zago ha modo di esporre le sue esperienze e il suo pensiero sull’Aloe Arborescens e la sua ricetta di Aloe.

Ad oggi ci sono studi scientifici e medici che confermano le innumerevoli proprietà dell’Aloe e dei sui forti poteri anti-tumorali. La famosa ricetta di Aloe di Padre Zago fa si che queste proprietà vengano esaltate e mantenute vive.

Un incontro per osservare e ascoltare dal vivo la sua esperienza in vari luoghi del mondo, la composizione del preparato e gli studi effettuati in merito a tale pianta, dagli straordinari poteri curativi e che ha destato grande scalpore.

Da anni, infatti, numerosi trattati medici e scientifici confermano le proprietà antiossidanti dell’Aloe. Padre Romano Zago si imbatté in questa ricetta, tramandata oralmente nei paesi poveri del Brasile e, primo testimone della sua efficacia, decise da allora di divulgarla a livello internazionale, anche tramite il suo libro, tradotto nella maggior parte dei paesi europei, che da tempo fa parlare e discutere. Dopo conferenze in Portogallo, Spagna, Svizzera e Francia, Padre Romano Zago arriva in Italia…senza censura.

Introduce e modera la serata il giornalista e direttore testata di Bassanonet Alessandro Tich.

Intervista del 02/10/2014

Leave a Comment